La Medaglia Miracolosa

La Medaglia Miracolosa

 

collier médaille miraculeuseCollana miracolosa di 9avril

 

A Parigi, nel 1830, la Beata Vergine apparve a santa Caterina de Labouré nella cappella del suo convento, rue de Bac. In una seconda visione, quattro mesi dopo, la Nostra Beata Madre apparve a Caterina in piedi su un globo, con i suoi piedi che schiacciavano un serpente sotto di lei. Era circondata dalla forma di una medaglia ovale e dalle sue mani uscivano raggi di luce. Intorno alla sagoma c'erano le parole “O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te”. Caterina udì una voce dire: "Fate coniare una medaglia secondo questo modello. Tutti coloro che la porteranno riceveranno grandi grazie; dovranno portarla al collo. Le grazie abbonderanno per coloro che la porteranno con fiducia". La visione continuò e la "medaglia" si voltò. Dall'altro lato c'era la lettera "M" sotto una croce, con il Sacro Cuore di Gesù e il Cuore Immacolato di Maria. Questa immagine era circondata da dodici stelle.

 

bague médaille miraculeuseanello miracoloso entro il 9avril

 

Il disegno della medaglia mostrata a Caterina dalla Vergine Maria

Sul recto della medaglia c'è la Vergine. È in piedi su un globo sormontato da una croce. Schiaccia un serpente sotto il piede. Alle dita indossa anelli colorati, alcuni dei quali inviano raggi di luce verso la terra. Infine, una frase circonda la Vergine: “O Maria concepita senza peccato, prega per noi peccatori”. Sul rovescio della medaglia, il centro è occupato dalla lettera "M" di Maria, intrecciata con una traversa che sostiene il piede della croce. Intorno al bordo della medaglia ci sono dodici stelle. Sotto la "M", vediamo il Sacro Cuore di Gesù circondato da una corona di spine e il Sacro Cuore di Maria trafitto da una spada che sparge sangue.

 

collier médaille miraculeuse

Collana della Madonnina entro il 9avril

I simboli della Medaglia Miracolosa

Le mani aperte della Vergine Maria, da cui scaturiscono raggi, simboleggiano le grazie effuse dalla Vergine. Il globo rappresenta il mondo sul quale Maria riversa le sue grazie. Il serpente che la Vergine calpesta rappresenta il male che ella combatte. La lettera "M" e la croce intrecciata significano il rapporto indissolubile tra Cristo e sua madre. Il Sacro Cuore di Gesù circondato da una corona di spine si riferisce alla passione di Cristo, mentre il Sacro Cuore di Maria trafitto da una spada rappresenta la sua accettazione del sacrificio di suo figlio. Infine, le dodici stelle della “Regina del Cielo” rappresentano i dodici discepoli di Gesù e le dodici tribù d'Israele.

 

boucles d'oreilles medaille miraculeuseOrecchini Madonna entro il 9avril

 

 

Le istruzioni della Vergine per pregare con la Medaglia Miracolosa

La Medaglia Miracolosa possiede caratteristiche specifiche che la rendono unica nella storia del Cristianesimo. Infatti, come abbiamo già visto, è stata la Vergine stessa a disegnarlo! Con il design si dà contenuto, spiegando i messaggi espliciti e impliciti racchiusi in ogni faccia della medaglia. La Vergine dà poi istruzioni sull'uso della medaglia e sulla sua finalità: “coloro che la indosseranno con fiducia” riceveranno “grandi grazie”. La Vergine dà poi istruzioni sull'uso della medaglia e sul suo scopo: “coloro che la indosseranno con fiducia” riceveranno “grandi grazie”. Così, secondo il messaggio della Vergine, “tutti coloro che lo indosseranno beneficeranno di una speciale protezione da parte della Madre di Dio”.

 

I miracoli della medaglia

Il nome stesso “Medaglia Miracolosa” non deriva dalla Vergine. Nel 1834, due anni dopo la prima distribuzione della medaglia, furono gli stessi parigini a definirla miracolosa. Il nome rimase, diventando addirittura un nome proprio. Uno dei miracoli riconosciuti dalla Chiesa fu la conversione di un banchiere ebreo, Alphonse Ratisbonne, nel 1842. Egli entrò poi nell'ordine dei Gesuiti.

 

Uno dei siti parigini più popolari per i turisti


La cappella di rue du Bac, a Parigi, nel 7° arrondissement, ancora appartenente alla congregazione delle Figlie della Carità, è diventata un luogo essenziale di pellegrinaggio e devozione mariana. È uno dei dieci siti culturali più visitati di Parigi.* Ogni anno, una media di due milioni di visitatori passano davanti al corpo di Santa Caterina Labouré, ai piedi dell'altare sopra il quale Maria le apparve. Ancora oggi molte storie raccontano grazie ottenute dalla medaglia miracolosa.

Articolo più vecchio Articolo più recente


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati